Il futuro positivo dei casinò terrestri italiani

Quando si parla di gioco d’azzardo e di casino online che pagano le vincite si è abituati a non essere quasi mai ottimisti. Ormai da qualche anno i programmi relativi al gioco sono sempre circondati dal “colore grigio” ed anche se gli introiti attuali, sopratutto delle case da gioco tricolore, sono leggermente positivi non si vuole assolutamente pensare ad un futuro “roseo”, perché non sembrerebbe vero questo colore abbinato al mondo-gioco. Si deve però dare atto che gli incassi dei quattro Casinò terrestri in novembre fa veramente pensare a qualcosa di cambiato che ha tutte le sembianze di un periodo roseo e positivo: un cambio di tendenza che relativamente a Saint Vincent e Venezia avviene in contemporanea con le variazioni aziendali. Sarà un caso? Bisognerà vedere tra qualche mese se questa tendenza continuerà ad assistere questi due Casinò che avevano bisogno certamente di una ripresa.

Chi poteva pensare che le Case da Gioco e i casino online italiani con bonus erano “vecchie ed obsolete” e destinate a divenire sempre più emarginate dai giocatori assidui, si dovrà “rimangiare” questa idea ed il trend che stanno prendendo questi “vecchi casinò” dovrà smentirli per forza! Ovviamente, le stesse strutture hanno dovuto aggiornarsi, innovarsi, cambiare magari gestione e controllare più rigorosamente i costi, hanno dovute inserire nelle loro sale apparecchiature “più moderne” per attirare diversi tipi di clientela, compresa quella più giovane, ed hanno anche inserito eventi di ogni tipo dal culturale, all’intellettuale, alla musica, alla gastronomia… ma sembrerebbero varianti che possono dare buoni frutti, quindi, ben venga l’innovazione anche in queste strutture a volte, ma solo apparentemente, troppo austere.